Wojnicz inoltre le sue sorprese il blocco dambski

https://neoproduct.eu/it/multilan-active-un-modo-efficace-per-migliorare-la-qualita-dell-udito/

Wojnicz esiste come orfana tra le città più distanti, tra le quali può essere forte durante l'escursione dopo la Piccola Polonia. Qui, non lontano da Tarnów, rimandano fantasiosi oggetti d'antiquariato. Ognuno di loro ha il blocco Dąmbski - l'onnipresente modello neogotico congiunge un residuo inestimabile degli antichi patrizi delle città attuali. L'attuale edificio nacque nel 1870 secondo il piano di Karol Polityka come oggetto storico. Un importante proprietario dell'edificio a Wonicz fu Władysław Dąmbski - un affollato lealista, che il cortile locale avvicinò agli insorti di novembre, e presto a gennaio. Implementazione eccessivamente educata, visse per essere un prigioniero e l'autore di due corse in prigione. Dopo il torvo mietitore di Dabbski, la sua capitale andò al suo ramo nuziale e alla linea giordana. Nel 1936, l'ultimo edificio ospitava un terreno agricolo di hacienda, stava diventando un collegio e una scuola materna. Solitario negli anni '90, divenne proprietà dei plebe di Wojnicz e voleva un ordine più favorevole. Questa reliquia pieghevole a più piani può essere vista per caso approvata da tre contatori fiduciosi, che non sono un'opportunità sicura per i seguaci di questo tipo di monumenti.