Il microscopio e un display lcd

Il microscopio è utilizzato per visualizzare piccoli oggetti che sono invariabilmente invisibili a occhio nudo o per osservare i dettagli di oggetti più piccoli. Negli stadi moderni ci sono ora molti tipi di microscopi (acustici, olografici, polarizzanti, stereoscopici e altri, ma i primi erano i microscopi ottici.

I microscopi di questo modello per le pratiche degli oggetti studiati usano la luce del giorno, e i loro autori includono il figlio e il vecchio - Zacharias Janssen e Hans Janssen - Dutch. Hanno costruito il loro primo microscopio intorno al 1590, ma ha dato un ingrandimento di 10 volte anche dall'ultimo senso in cui non è stato usato. Il momento in cui questa cosa è stata fatta da Antoni van Leeuwenhoek, ha creato un diverso metodo di levigatura e lucidatura delle lenti sottili, che ha prodotto un ingrandimento di 270 volte. In questo consiglio l'olandese ha migliorato il microscopio, grazie al quale è venuto a molte persone per conoscere e aumentare la biologia. I suoi microscopi erano preparati diversamente da quelli degli ultimi tempi. È importante considerarli semplicemente come tanti semplici ingranditori. Il microscopio Leeuwenhoek è stato preparato con una sola lente e l'oggetto da esaminare è stato posizionato di fronte all'obiettivo, la sua posizione potrebbe essere regolata mediante due coppie. Lo strumento stesso aveva una lunghezza di 3-4 pollici o circa 7-10 centimetri. Il momento successivo nell'installazione del microscopio si è verificato quando sono stati utilizzati elettroni in essi. Il primo microscopio di questo tipo - un microscopio elettronico - fu costruito da Ernst Rusk e Maks Knoll nel 1931 a Berlino. Anche la rivoluzione del silicio è stata considerata la base per l'uso dei microscopi elettronici. allo stesso tempo davano l'osservazione delle più piccole strutture di organelli cellulari. Con il cambiamento del 1982, fu creato il primo tunnel di scansione e microscopio. I suoi ideatori furono gli scienziati di Gerd Binning e Heinrich Rohrer a Zurigo. Grazie a tali microscopi, si ottiene un'immagine tridimensionale di strutture assemblate da un atomo. Più tardi, sono state sviluppate molte varianti di questo microscopio che consente di visualizzare la materia nella forza nanometrica. Ricercatori moderni affermano che lo sviluppo della microscopia avvierà lo sviluppo della nanotecnologia, che sicuramente troverà esecuzione e influenza l'assunzione della nostra disciplina della vita.